Non-nonsense cosmethic – Enciclopedia della Cosmesi – The Cosmesis Encyclopædia

HAZARD: olio di mandorle !!

Non penso sia casuale il fatto che alcuni allarmi, fondati o meno, sulla pericolosità di alcuni ingredienti cosmetici abbiano una enorme diffusione, mentre altre discussioni e ricerche su fattori di rischio a volte ben più rilevanti restino in un ambito scientifico e professionale particolarmente ristretto.

Nel settore alimentare da anni si stanno valutando i rischi connessi al potenziale allergenico dei frutti a guscio: nocciole, mandorle ecc.. Sia la FDA americana , sia la commissione europea classificano mandorle, nocciole, arachidi, anacardi, karitè, macadamia, pistacchi, ecc. tra i maggiori allergeni alimentari.

L’incidenza di queste allergie alimentari è statisticamente in aumento specie tra i minorenni.
In letteratura sono citati molti casi di decesso da shock anafilattico.
Nel paese della Nutella, dei gianduiotti e dei dolci a base di pasta di mandorle ( l’Italia è prima al mondo nel consumo domestico di nocciole ) l’incidenza di queste allergie alimentari è molto alta.

La difficile valutazione del rischio nel settore alimentare ha spinto molte aziende a riportare sulle confezione dei loro prodotti la avvertenza ” il prodotto potrebbe contenere tracce di frutta in guscio o semi” o vista la vaghezza del termine “tracce” il più generico “alimento prodotto in stabilimenti che usano frutta a guscio”.
Visto il rischio di esito letale e la crescente diffusione di queste allergie anche per il cosmetico si è cominciato a valutare i potenziali rischi.
Infatti alcuni diffusissimi ingredienti cosmetici sono derivati da frutti a guscio , in particolare: mandorle dolci, karitè, macadamia . Per non fare inutile allarmismo si deve precisare :
1-Il rischio di reazione allergica , fino allo shock anafilattico con esito letale, lo corrono solo i soggetti allergici e sensibilizzati.Chi non lo è non corre alcun rischio.
2-Il rischio allergico è legato alla esposizione ad allergeni , proteine, contenute nei frutti a guscio. Eventuali ingredienti cosmetici derivati da frutti a guscio completamente privi di proteine non comportano alcun rischio allergico.

3- la maggioranza degli allergeni da frutta a guscio hanno un peso molecolare relativamente alto >15 kDalton quindi una probabilità di penetrazione della barriera cutanea relativamente bassa. Resta comunque il rischio di ingestione ( rossetti, prodotti di igiene orale, il neonato che si succhia le dita dopo il massaggio), di esposizione attraverso pelle “lesa” , come peraltro avviene nel test allergologico dello Skin Prick Test, o il rischio inalazione di cosmetici nebulizzati o in aerosol. In letteratura vengono riportati episodi di sensibilizzazioni o allergie da contatto , fino all’anafilassi, con proteine anche di peso molecolare superiore 30kDalton .
4- i più comuni ingredienti derivati da frutti a guscio : olio di mandorle, olio di macadamia, burro di karitè, se raffinati accuratamente presentano tracce di proteine e potenziali allergeni in concentrazioni oltre 100 volte inferiori a quelle riscontrabili in oli “crude” ( non raffinati), cold pressed ( spremuti a freddo ) o cosidetti “organic” ( con processi di estrazione e raffinazione non chimici ).
Gideon Lack , MD ,London UK,
Conclusione:
se si soffre di una severa allergia da frutti a guscio ( nut tree ) si deve portare sempre con se un rimedio per il rischio anafilattico e si devono evitare oltre ai cibi anche i cosmetici che contengono ingredienti derivati da frutti a guscio ( nut tree ).
La moda cosmetica di utilizzare oli di mandorle o macadamia , poco raffinati o spremuti a freddo (cold pressed), introduce un rischio per la salute non giustificato.
Se non viene verificata e certificata la assenza di potenziali allergeni dal produttore , utilizzare un olio di mandorle spremuto a freddo per il massaggio del neonato, non mi sembra una genialata.

Rodolfo Baraldini
pubblicato 20 settembre 2012

[post_view]
[post_view time=”week”]

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose a Rating